Vai al contenuto principale

Motivo

Perché una rete?

Come persona privata potete ottenere la vostra reCIRCLE BOX presso un ristorante reCIRCLE. Non ci sono partner nella vostra zona? Poi contattaci e dicci il tuo ristorante preferito.

Riconoscerete le imprese partner grazie alla bandiera pubblicitaria reCIRCLE o al logo sulla porta d`entrata. Li trovate anche sulla carta. Da queste aziende potete ordinare i vostri pasti dentro una reCIRCLE BOX.

Pagherete CHF 10.- per la reCIRCLE BOX. Dopo potete godervi il vostro pasto o quello che desiderate: a casa, al lavoro, in un parco o anche in una piscina all`aperto! Dopo il pasto, riportate la reCIRCLE BOX ad un partner takeaway e otterete CHF 10.- o una reCIRCLE BOX pulita. Oppure potete lavare voi stessi la reCIRCLE BOX e farla riempire tutte le volte che volete. Semplicissimo!

Le reCIRCLE BOX danneggiate possono essere scambiate dal partner takeaway. Vengono raccolti dai nostri partner, restituiti a noi, riciclati direttamente dal produttore e ricevono così una nuova vita!

Insieme risparmiamo risorse preziose nella vita di tutti i giorni: usate il reCIRCLE BOX una volta alla settimana al posto delle stoviglie usa e getta e eviterete di consumare 1,5 kg di plastica all`anno.

Perché condividere è più sostenibile che possedere.

Perché una rete?

Perché una rete?

Perché una rete?

Perché una rete?

Perchè riutilizzare?

In altre parole: perché utilizzare stoviglie monouso se puoi goderti del cibo gustoso anche con una ciotola riutilizzabile pratica, elegante e a tenuta stagno?

Noi garantiamo centinaia di lavaggi e con un attento maneggiamento puoi utilizzare i nostri prodotti per molto più tempo ancora. Se utilizzi la reCIRCLE BOX una volta la settimana hai già risparmiato 52.5 litri di rifiuti in un anno solamente.

Lavando le stoviglie risparmi risorse preziose. Perché già con una settimana di utilizzazione della reCIRCLE BOX questa è più ecologica di stoviglie monouso. Inoltre, mostri agli altri che l`ambiente e il futuro non ti sono indifferenti.

Puoi utilizzare la reCIRCLE BOX anche a casa, come box per la merenda o durante i viaggi. Visto che la ciotola e il coperchio possono essere impilati separatamente, richiedono molto poco spazio.

Grazie alla reCIRCLE BOX causi anche meno sprechi alimentari: eventuali avanzi possono essere mangiati a merenda o a cena e non devi smaltirli insieme all`imballaggio.

Perciò noi chiediamo: perché non riutilizzare?

Perchè riutilizzare?

Perchè riutilizzare?

Perchè riutilizzare?

Perchè riutilizzare?

Perché il colore melanzana?

reCIRCLE, una cosa nuova. Tuttavia, al fine di conseguire un cambiamento nel comportamento, occorre rendere visibile questo cambiamento. Quindi abbiamo dovuto scegliere un colore chiaramente distinguibile dagli altri colori dell`imballaggio.

Ogni pasto sembra buono! Vogliamo che il cibo sia valorizzato e che il colore del reCIRCLE BOX non sia la prima cosa che si debba vedere. Tutti i colori degli alimentari si sposano bene con il colore del reCIRCLE BOX: sia il verde dell`insalata, il rosso della salsa di pomodoro o il giallo del curry, per esempio. In un contenitore più chiaro, si vederebbe anche la minima decolorazione, perché alcuni alimenti hanno una colorazione potente, come la curcuma, la barbabietola o le carote.

Neutro a livello di genere! Il colore doveva essere adatto sia per le donne che per gli uomini. Per ora, l`esperienza sembra dimostrare che l`obiettivo è stato raggiunto.

Il colore della melanzana conquista la Svizzera e diventa il colore del riutilizzo! Ci sono già alcuni posti in cui la reCIRCLE BOX color melanzana è entrato nello scenario della città e dove la visibilità offerta da una donna alla moda o da un uomo simpatico che cammina per strada o aspetta in fila con la propria reCIRCLE BOX attira nuovi clienti reCIRCLE BOX.

Perché la plastica ?

Potete crederci, abbiamo approfondito a lungo la tematica del materiale da usare. Nel caso ideale avremmo un materiale costituito di amore e che ridiventa amore una volta che il pasto è finito. Sfortunatamente, un tale materiale non esiste ancora. Ecco perché abbiamo chiesto ai diversi gruppi target cosa si aspettavano da un imballaggio riutilizzabile.

I ristoratori vogliono qualcosa che possa facilmente essere impilato, che occupa poco spazio, che si chiude rapidamente e sia infrangibile.

I responsabili dell`igiene e le persone incaricati del lavaggio desiderano un contenitore che possa essere lavato e asciugato in modo pulito e che sia ventilato quando impilato per evitare l`accumulo di umidità.

Ciò che è importante per i clienti è che la confezione sia ermetica e possa essere inserita nel microonde e nella lavastovigle – e che abbiano un costo abbordabile!

Gli addetti alla logistica e i protettori dell`ambiente vogliono un contenitore che possa essere usato il più a lungo possibile e che non si rompa durante il lavaggio, l`accatastamento o quando cade.

Abbiamo analizzato e testato i seguenti materiali:
Vetro: si rompe rapidamente e si deve utilizzare vetro temperato, che non è riciclabile. Il vetro non vince molti punti a livello di impilamento. A causa del rischio di rottura, non è possibile utilizzare le alette di impilamento e le differenze di temperatura possono causare la formazione di vuoto. Per non parlare del fatto che il vetro diventerebbe così caldo da non poter tenere il contenitore tra le mani.

Alluminio o acciaio cromato: questo non può essere utilizzato nel microonde, il che è già un criterio paralizzante. Inoltre, questo materiale tende a gonfiarsi e non è più impilabile. A questo si aggiunge che è difficile rendere queste confezioni veramente ermetiche perché le clip con i bordi in silicone non sono igienici perché si possono formare germi o batteri. Per evitare di bruciare le dita, si dovrebbero raddoppiare le pareti, il che comporterebbe un costo elevato e non passerebbe al livello del cliente. Abbiamo anche scoperto che a molte persone non piace mangiare in metallo.

Legno: problemi di igiene e asciugatura.

Plastica organica: siamo contrari alla produzione di plastica da prodotti alimentari. Anche le materie plastiche ottenute da materie prime rinnovabili, come foglie di palma, bucce di bambù o di patate, contengono additivi e quindi non sono più salutari delle plastiche tradizionali. Inoltre, le materie plastiche organiche vengono spesso smaltite nel compost o nei collettori di PET, il che impedisce la raccolta per il riutilizzo.

Materiale compostabile: vedi plastica organica.

Ecco perché abbiamo optato per il polibutilene tereftalato con 30% di fibra di vetro (PBT GF30), ovvero PBT. Affinché i contenitori siano particolarmente resistenti all`idrolisi e si asciughino rapidamente, aggiungiamo il 30% di fibra di vetro, quindi le reBOX sono solo al 70% di plastica! Il PBT è una plastica che esiste da molto tempo sul mercato e in cui da molti anni mangiamo sano. È composto da ftalato non nocivo, quindi non è prodotto con plastificanti; reBOX non contiene questo tipo di componente dannoso. Il BPA, discutibile, è stato completamente rimosso e siamo persino riusciti a rimuovere tutto il grasso animale: le reBOX sono quindi una produzione vegana. I pigmenti di colore sono tutti ugualmente adatti al cibo. Oggigiorno la plastica viene spesso demonizzata, perché la eliminiamo male, ad esempio negli oceani o nella foresta, e perché è onnipresente, specialmente negli shampoo. Inoltre, ci chiediamo perché ... Ma la plastica monouso non ha nulla a che fare con la plastica riutilizzabile.

PBT e PP (coperchio) sono riciclabili. Non esiste un sistema di raccolta ufficiale o una procedura di riciclaggio, ma noi - vale a dire reCIRCLE e il produttore Stefan Kälin AG di Einsiedeln - possiamo riciclare le reBOX, altrimenti le riduciamo a granulato.

Attualmente, non abbiamo il diritto di utilizzare questo granulato riciclato per creare delle nuove reBOX (non chiedeteci perché, si tratta di considerazioni legali - l`autorizzazione per l`uso con il cibo verrebbe ritirata), ma siamo impegnati a scoprire come rifare delle reBOX senza perdere l`autorizzazione necessaria. Per il momento, stiamo raccogliendo le poche reBOX che ci sono già state restituite e non appena avremo una tonnellata di materiale, decideremo cosa farne. Questo potrebbe ancora durare diversi anni, perché le reBOX hanno una vita molto lunga!

Perché un`app?


reCIRCLE APP : gestione deposito e fidelizzazione clienti, in modo veloce, semplice e senza contatto

La reCIRCLE APP è una moderna applicazione per smartphone basata su NFC che digitalizza la gestione del deposito per le reCIRCLE BOX. Questo rende il processo di checkout più semplice per i nostri partner, che possono gestire in modo più efficiente le reCIRCLE BOX. L`app contiene anche una mappa panoramica di tutti i partner reCIRCLE e una funzione di punti fedeltà per aiutarvi a trovare i nostri partner e aumentare la fidelizzazione dei clienti.

Tutti i partner di reCIRCLE sono contrassegnati sulla mappa con la spilla color melanzana.

Le ristorante "App Supporter", dove potete caricare la vostra BOX sull`App, sono contrassegnati da un punto verde.

Le ristorante "Points Supporter", dove è possibile raccogliere punti fedeltà, sono contrassegnati da un punto giallo.

Si prega di notare che l`applicazione è nuova di zecca e quindi ancora soggetta a errori. Se notate un problema, fatecelo sapere!

Potete scansionare il QR Code o scaricare l`applicazione qui!
(Il dispositivo deve essere compatibile con NFC).

Ecobilancio

Il grafico sottostante mostra che la moltiplicazione continua di pasti preparati, spesso confezionati in imballaggi usa e getta e consumati nello spazio pubblico, causa una serie di problemi.

Da un lato, questi pacchetti consumano molta energia e risorse in relazione al loro ciclo di vita. D`altra parte, la loro rimozione è spesso scarsa, con conseguente strade e parchi sporchi e danni anche nei pascoli.

Per ora, è impossibile integrare questi imballaggi in un processo di riciclaggio, che lascia solo una possibilità: il trattamento termico.

La valutazione ecologica che si rivela dopo poco meno di dieci cicli di lavaggio per l`impatto ambientale di reCIRCLE BOX è inferiore a quella dei contenitori monouso comparabili. *

Ciò si riferisce principalmente alla fabbricazione, poiché grazie al riciclaggio, l`impatto ambientale di questa produzione è diviso per il numero di cicli di circolazione, 10 o 200 sul grafico.

* Tutti i contenitori che sono stati confrontati sono quelli più utilizzati nei ristoranti che partecipano al progetto pilota a Berna e grosso modo corrispondono grosso modo alla funzionalità alla reCIRCLE BOX (nota al momento Bring Back Box).